SQUADRE

MANIFESTO

BENVENUTI A SERINO

PROGRAMMA

SERINO

 

Nell'alta valle del fiume Sabato, ai piedi del monte Terminio e sommerso

dal verde di maestosi castagneti si trova Serino, centro abitato formato da

ben ventiquattro frazioni. L'enorme disponibilità di acqua, che ha da

sempre caratterizzato Serino sin da epoche remote, è stata serbatoio i

nesauribile per vaste aree della Campania. La tradizione agricola

(frutta, vino, olio, ed in passato, foglia di gelso e canapa) e pastorale sono

state adeguatamente sfruttate, in modo da  pubblicizzare i prodotti tipici ed avviare affermate strutture della ristorazione e ricettive. Particolarmente apprezzati sono i funghi e le castagne serinesi.

 

Contatto diretto con la natura, tranquillità, semplicità sono elementi che fanno di Serino un'oasi ecologica dove poter godere di aria salubre e gustare cibi genuini. Tantissime sono le possibili mete da raggiungere poiché il territorio comunale è delimitato da diverse vette: ad occidente dal Monte Peluso  (652metri s.l.m.), ad oriente dal Colla di Basso (1515 metri s.l.m.), dal Monte Terminio (1786 metri s.l.m.) e dal Monte Felascosa (1383 metri s.l.m.). Verso tali mete, è davvero piacevole fare delle scampagnate, effettuare escursioni ossigenanti raggiungendo l'Altopiano di Verteglia e godere di panorami di incomparabile bellezza.

 

Dal punto di vista monumentale sono di notevole interesse, partendo dalla frazione Canale, la Chiesa di S. Lorenzo e l'Oratorio Pelosi, segue la frazione Ferrari con la Chiesa di S. Giovanni; la frazione Ogliara, ritenuta sede di Sabatia, antica città degli Hirpini, e di un fortilizio difensivo longobardo. Passando per la frazione sede del Municipio, Sala, si arriva a alla frazione Santo Sossio, dove si trovano gli imponenti ruderi della Chiesa del Santissimo Corpo e Sangue di Gesù Cristo.

 

Dati essenziali: con una superficie di circa 52 chilometri quadrati, a 409 metri s.l.m. ed a 12 chilometri da Avellino, Serino ospita poco più di 7000 Serinesi, con una tendenza demografica lievemente positiva. Il Santo Patrono è S. Francesco d'Assisi, festeggiato il 7 ottobre.

Tra gli eventi culturali segnaliamo la Sagra della castagna (novembre) e CanalArte (luglio).

 

 

SANTA LUCIA DI SERINO

 

Vale davvero la pena visitare anche il comune di Santa Lucia di Serino, paese natale del medico S. Giuseppe Moscati. A lui si riallacciano due edifici storici degni di interesse: il Palazzo Moscati e la Cappella del Carmine. Meritano interesse anche: La Chiesa Madre Santissimi Apostoli Pietro e Paolo, la chiesa di S. Maria della Sanità, il Convento di clausura delle Suore Clarisse e l’Antica Fonte pubblica.

 

 

Giovedì 11 giugno 2015

 

Campo A

ORE 16.30 CENTRO ESTER – ARZANO VOLLEY  0-2

ORE 17.45 VOLALTO  – V.S.M. COSTANTINOPOLI 1-2

 

Campo B

ORE 17.15 ASD PALL BATTIPAGLIA – AP PARTENOPE 2-0

ORE 18.30 INTERSERINESE VOLLEY – VOLLEY ORTA 2-1

 

Sabato 13 giugno 2015

 

ORE 16.00 SEMIFINALE 1: ARZANO VOLLEY - VOLALTO CASERTA 2-0

ORE 17.15 SEMIFINALE 2: INTERSERINESE - PALLAVOLO BATTIPAGLIA 1-2

ORE 19.00 FINALE: ARZANO VOLLEY - PALLAVOLO BATTIPAGLIA 1-2

 

ASD PALLAVOLO BATTIPAGLIA CAMPIONE REGIONALE U13F